Arnaboldi Palace

arnaboldi

Hotel esclusivo con solo 8 stanze, è una prestigiosa location per eventi nel cuore di Pavia.
Al piano nobile dell’imponente Palazzo, voluto dal conte Bernardo Arnaboldi alla fine dell’Ottocento, il grande Salone delle feste con soffitti altissimi e stucchi originali, può accogliere fino a 200 persone. Sono disponibili anche sale di dimensioni più contenute per incontri di lavoro o eventi riservati a un numero di persone più ristretto.

Ristorante Lino

lino

Situato in piazza del Lino al numero 15, nel cuore storico di Pavia, il Ristorante Lino racchiude in sé l’incontro tra la cucina di tradizione lombarda-padana e la ricerca costante per l’innovazione del gusto. Sale luminose incorniciate da ampie vetrate, un ambiente d’ispirazione déco e un’atmosfera confortevole ed elegante, in armonia con la ricercatezza dei piatti offerti. Il nome del ristorante cele- bra la bella piazza dalla quale è ospitato, non come semplice omaggio, ma nell’intenzione di accoglie- re la dignità storica di un luogo tanto importante per la città e di perpetuarne il valore.

Giuseppe Fata

fata

Nel Panorama del Made in Italy, Giuseppe Fata è fra i nomi che hanno maggiormente contribuito a tenere alto il nome dell’Italia nel mondo. Considerato “Il genio dell’arte sulla testa “dalla stampa e dell’Haute Couture di Parigi, dove è stato premiato come miglior designer dell’anno all’Università di Parigi per la sua arte e creatività. La sua arte lo porta a lavorare con i più grandi della moda:
Valentino, Fendi, Saint Laurent, Chanel, Dior, Ferrè e molti altri. Ha lavorato con personaggi del cinema del calibro di Sean Connery, Nicole Kidman, e Monica Bellucci. Le sue teste sculture hanno calcato le più prestigiose passerelle internazionali: Milano, Parigi,New York e Londra.
Nel 2002 ottiene il più prestigioso premio a cui un designer può ambire: “La Rosa d’oro di Parigi”.

Malinverni

malinverni

L’attività nasce nel 1970 da Annunciata, mamma di Felicita, donna attenta alle home trends e alla voglia di accompagnare le spose nella scelta di tutto ciò che racchiude il mondo del matrimonio. È stata una precorritrice delle future wedding planner che nel 1998 ha spinto Felicita, ora consulente Wedding, a continuare il cammino intrapreso. Felicita porta avanti l’attività in chiave moderna: ogni dettaglio viene curato senza trascurare nessun particolare, in perfetta armonia, seguendo un percor- so personalizzato ed esclusivo dell’evento. Malinverni offre la possibilità di realizzare confettate e wedding gift. Novità, creatività, cortesia, le distinguono.

Those 2 and I

those

Capitanato dall’elegante voce di Francesca Savio, Those 2 and I offre un ensemble di elementi variabi- li, di maestri e professionisti del settore, che rivisita in una chiave del tutto personale cover di svariato genere e di diverse epoche creando un’atmosfera diversa dal solito set acustico. Il sound, l’esperienza internazionale e la competenza di questi musicisti offrono un’atmosfera impeccabile e l’accompagnamento adatto per ogni evento.

Photo27

photo

Diego Taroni fonda nel 2006 lo studio fotografico Photo27 a Milano, la sua città Natale.
Il team di Photo27 è composto da fotografi di matrimonio e video operatori professionisti specializzati nel reportage di matrimonio. Ognuno di loro arriva da percorsi formativi differenti che, Diego Taroni, ha poi valutato e implementato con la sua tecnica, il suo stile, e la disciplina.
L’obiettivo dello studio fotografico è di realizzare servizi fotografici che emozionino e raccontino la storia del matrimonio con una particolare attenzione ai dettagli

White Sposa

white

La mission di White Sposa, che nasce nel 2003, è stata e vuole continuare ad essere quella di cogliere le nuove tendenze, precorrere le mode ed ispirare con servizi redazionali all’avanguardia.
White Sposa è una rivista dedicata al mondo wedding, ma si occupa anche di arte, di libri, di decor. La redazione crede fermamente nel valore dell’immagine che sorprende la lettrice che vuole realizzare il suo sogno e vivere il giorno del sì da protagonista.
White Sposa è in edicola ogni quattro mesi.

lottalotta

Il progetto “Tumore al seno, sconfiggerlo con le nanosfere d’oro intelligenti” della Prof. Livia Visai

Il tumore al seno è la neoplasia più frequente nelle donne di tutto il mondo con una percentuale più elevata nei paesi sviluppati rispetto a quelli in via di sviluppo. Il progetto di ricerca dal titolo “Tumore al seno: sconfiggerlo con nanosfere d’oro intelligenti”, con a capo la professoressa Livia Visai del Dipartimento di Medici- na Molecolare dell’Università degli Studi di Pavia, e sviluppato dalla dottoressa Nora Bloise, sua collaboratrice, si propone l’applicazione delle nanotecnologie per lo sviluppo di una terapia del tumore al seno altamente specifica e mirata alla eliminazione delle sole cellule tumorali.

Grazie ai fondi raccolti attraverso la campagna di crowdfunding di “Universitiamo” e al prestigioso aiuto delle borse di ricerca della Fondazione Veronesi, il progetto ha ottenuto una serie di risultati scientifici già presentati alla comunità scientifica nella forma di presentazione orale e poster a diversi convegni nazionali e inter- nazionali. Inoltre, grazie alle numerose attività organizzate (gazebo, serate musicali, concerti, video, social media, interviste, radio, convegni con il supporto del Consiglio di Regione Lombar- dia, incontri di sensibilizzazione e testimonianze presso le scuole, etc.), il progetto sta perseguendo anche importanti obiettivi sociali ovverosia la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle poten- zialità di un approccio nanotecnologico per la cura del tumore al seno.